Hasht Behesht

In una città arida che si trova al margino del deserto, con lunghe estati calde, giardini e corsi d’acqua, bellissime rose, ombra di alberi, suoni di uccelli e usignoli svolgono un ruolo importante nelle nostre vite. In gran parte della letteratura persiana, in particolare poesie, i giardini sono i parti meravigliose della nostra vita. Nel sacro Corano, il paradiso è descritto come un giardino pieno di alberi verdi, freschi corsi d’acqua e alcune altre benedizioni di Allah Onnipotente. I giardini sono un piccolo simbolo del paradiso promesso. Il fiume ZayandehRood ha fortunatamente creato un anello verde nelle vicinanze del deserto.

Il palazzo Hasht Behesht, costruito nel centro di Baghe Bolbol (Il giardino dell’usignolo), risale al 1660. Venne costruito per ordine di Solimano I, l’ottavo shah dell’Impero safavide. Il palazzo è decorato con nuovi stili di stucchi e vetrate e specchi. Hasht Behesht è stato rinnovato da Fath Ali Shah Qajar nel 19 ° secolo. Questo palazzo è stato usato come un palazzo residenziale da Mass’oud Mirza Zell-e Soltan (il figlio maggiore di Nasser-al-Din Shah). L’architettura di Chahar Taghi, utilizzata nel palazzo Hasht behesht, è un tipo di stile sasanide e pre-islamico. Questo stile è stato magnificamente sviluppato durante la dinastia Safavid. La struttura è costruita sulla base di una forma ottagonale. Questo modello strutturale è stato imitato in molte altre strutture, in seguito. Durante le calde giornate estive, la circolazione di aria e vento, raffreddata dai corsi d’acqua circostanti, ha creato un ambiente fresco per gli abitanti. Il palazzo originale fu decorato con splendidi mosaici dorati, specchi, intonaci e vari tipi di dipinti floreali su intonaco. Soprattutto il soffitto del palazzo era ornato da una grande varietà di decorazioni in gesso.

Il palazzo è stato recentemente riparato. Oggi il giardino del palazzo è convertito in un parco pubblico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Powered and Designed by Iranian Glory© copyright 2018 by Iranian Glory.